Loading...

Come diventare elicotterista privato

pilota elicottero privatoL’elicotterista privato è colui che possiede una licenza aeronautica che gli consente di pilotare elicotteri a livello turistico-ricreativo, ovvero senza ricevere alcun compenso.

Vi piacerebbe diventare elicotteristi privati ma non avete idea di cosa si debba fare per ottenere l’apposita licenza? Ecco tutto ciò che vi occorre sapere a riguardo.

Licenza di Pilota Privato di Elicottero: ecco come ottenerla

Iscrizione a una scuola di volo

L’iter che bisogna seguire per conseguire la Licenza di Pilota Privato di Elicottero – anche conosciuta come LPP/H – prevede, innanzi tutto, che l’aspirante elicotterista si iscriva presso una Organizzazione Registrata (OR), ovvero una scuola di volo autorizzata dall’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) a fornire addestramento a coloro che desiderano diventare elicotteristi privati.

Infatti, solo frequentando l’apposito corso organizzato dalle OR e superando il relativo esame finale è possibile ottenere la LPP/H.

Corso teorico-pratico

Requisiti di accesso

Per poter accedere al corso citato poco fa, il candidato deve:

  • avere almeno 16 anni (ma al momento del rilascio della licenza dovrà aver compiuto il diciassettesimo anno);
  • aver conseguito il diploma di maturità o aver superato un test di inglese, matematica e fisica che attesti le sue conoscenze di base;
  • non avere subito alcuna condanna penale e non avere carichi pendenti;
  • possedere un certificato di idoneità psico-fisica di II classe rilasciato dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute.

Struttura del corso

Il corso per aspiranti elicotteristi privati si compone di una parte teorica e di una pratica.

Con le lezioni teoriche l’allievo ha modo di apprendere tutte le nozioni che gli occorrono per poter, in seguito, pilotare al meglio un elicottero. Gli argomenti oggetto di studio spaziano dall’aeronautica alla meteorologia, dai principi del volo alle procedure operative…

La parte pratica, invece, consiste nell’attività di volo e prevede che l’allievo svolga un minimo di 45 ore di volo, di cui almeno 25 con un istruttore e almeno 10 da solo.

Esame finale

L’esame di fine corso prevede una prova teorica (in forma scritta) ed una pratica.

La prima è volta a verificare le conoscenze acquisite dallo studente durante la parte teorica del corso.

La seconda, da svolgersi obbligatoriamente dopo il test scritto, si compie in volo con un esaminatore dell’Enac e, durante tale prova, il candidato deve dimostrare di saper:

  • mantenere il controllo dell’elicottero durante tutto il volo;
  • eseguire le manovre con agevolezza e precisione;
  • applicare le conoscenze aeronautiche.

Consegna della Licenza

Una volta superate entrambe le prove d’esame, il candidato può finalmente ricevere la Licenza.

Questo documento attesta le sue capacità di elicotterista e specifica quale modello o quali modelli di elicottero egli è abilitato a pilotare (ma sempre e soltanto per scopi privati).

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons