Loading...

Come scrivere un curriculum da farmacista

preparare curriculum da farmacistaIl farmacista è lo specialista del farmaco e di altri prodotti medici e paramedici. Più precisamente, è quella figura professionale in grado di operare nell’ambito di progettazione, produzione, controllo e vendita dei farmaci, di altri presidi medico-chirurgici, nonché di prodotti dietetici e cosmetici.

Per quanto riguarda la vendita, il farmacista, grazie alle conoscenze che possiede, non si limita a dispensare i farmaci prescritti dai medici, bensì è in grado di dare al cliente corrette informazioni e indicazioni circa le modalità di assunzione, l’aderenza alla terapia e gli effetti indesiderati di un determinato farmaco o articolo paramedico.

Come per ogni professionista, anche per il farmacista è molto importante redigere in maniera adeguata il proprio curriculum vitae, così da fornire a un potenziale datore di lavoro esaurienti informazioni riguardo alle proprie conoscenze e competenze.

Ecco alcuni consigli che vi saranno utili nella stesura del vostro curriculum da farmacisti.

Farmacista: suggerimenti per un buon curriculum

Percorso formativo

Innanzi tutto, indicate il nome e la tipologia dell’istituto superiore presso il quale avete conseguito il diploma di maturità, nonché il voto che avete ottenuto.

Quindi, riportate il nome dell’ateneo presso cui vi siete laureati, il titolo o l’argomento della tesi che avete preparato e, anche in questo caso, il voto ottenuto. Naturalmente, non dimenticate di precisare se la laurea è stata conseguita in Farmacia o in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, due corsi di laurea quinquennali leggermente diversi tra loro ma entrambi adatti per chi vuole intraprendere la professione di farmacista.

Indicate anche l’anno a cui risalgono il superamento dell’Esame di Stato e l’iscrizione all’Ordine dei Farmacisti, due passaggi essenziali per ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione.

Infine, nel caso, una volta terminati gli studi, abbiate frequentato corsi di aggiornamento o perfezionamento, specificate brevemente su quali materie vertevano tali corsi.

Esperienze pregresse

Per ciascuna delle esperienze lavorative che avete alle spalle, indicate, prima di tutto, il tipo di struttura presso cui siete stati impiegati (farmacie private, strutture sanitarie private, farmacie ospedaliere o gestite da altri enti pubblici, erboristerie, industrie farmaceutiche, laboratori di analisi…).

Quindi, riportate brevemente quali erano le principali mansioni e responsabilità di vostra competenza (vendita al banco dei medicinali, gestione del registro degli stupefacenti, vendita di integratori alimentari, prodotti fitoterapici e omeopatici…) e, eventualmente, le nuove conoscenze acquisite grazie a quell’impiego.

Specificate, poi, se siete stati impiegati presso scuole, università o strutture di altro tipo per svolgere, in qualità di docenti o assistenti, attività di informazione ed educazione sanitaria, o presso istituti di ricerca pubblici o privati, in qualità di ricercatori.

Sempre in questa sezione del curriculum indicate, infine, tipologia e nome della struttura presso la quale avete svolto l’attività di tirocinio (della durata di sei mesi), obbligatoria per ogni aspirante farmacista al termine del percorso universitario.

Competenze tecniche

Per rendere il vostro curriculum ancora più completo, precisate se siete in grado di utilizzare strumenti e programmi che per un farmacista può essere utile conoscere.

Si tratta, ad esempio, delle apparecchiature impiegate nei laboratori di analisi, oppure dei programmi in uso nelle farmacie, come WinGesfar, Farmaconsult, Visual (per la gestione di farmaci e altri presidi), Cytosifo (per la gestione delle terapie oncologiche)…

Conoscenze informatiche

Qui indicate, innanzi tutto, se conoscete e sapete utilizzare internet, almeno ad un livello base.

Specificate anche quali sono i sistemi operativi con cui avete maggiore dimestichezza e se siete in grado di utilizzare gli applicativi di uso comune, come quelli del pacchetto Microsoft Office (Word, Excel, PowerPoint) o programmi analoghi.

Capacità relazionali e organizzative

Considerando che, nella maggior parte dei casi, il farmacista lavora a stretto contatto con il pubblico, è importante che possieda buone capacità relazionali.

Il consiglio, dunque, è quello che nel vostro curriculum vitae specifichiate di essere predisposti alla comunicazione e all’ascolto, sia nei confronti dei colleghi sia nei confronti dei clienti.

E’ altrettanto utile che venga precisato il possesso di buone capacità di organizzazione del lavoro, anche nelle situazioni più complicate e di stress.

Conoscenze linguistiche

Anche nella professione del farmacista può essere utile la conoscenza delle lingue.

Quindi, oltre ad indicare la vostra lingua madre, riportate brevemente quali lingue straniere conoscete e a quale livello, se avete conseguito certificazioni linguistiche riconosciute a livello internazionale e se avete avuto esperienze formative o lavorative all’estero.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons