Loading...

Come si scrive una Lettera di Licenziamento

come si scrive una lettera di licenziamentoLa lettera di licenziamento è necessaria per informare il datore di lavoro che si è presa la decisione di lasciare il posto, per motivi personali, oppure per nuove prospettive di carriera. La lettera è obbligatoria e ci sono delle regole da seguire per essere in pari con la Legge. Ecco cosa fare.

I dati che non possono mancare

Per essere definita “lettera di licenziamento”, la tua lettera dovrà riportare i riferimenti sia a te, che al tuo datore di lavoro. Oltre a questo, dovrai inserire un breve testo, dove scrivi quando è cominciata la collaborazione di lavoro con quell’azienda e quali sono le condizioni che ti spingono a sciogliere il contratto. Nella lettera di licenziamento, puoi essere anche generico sulle motivazioni: la cosa importante è che si capisca chiaramente quando hai mandato la lettera e quando hai deciso di sciogliere il contratto.

Ricorda di evitare di recriminare sulla tua lettera di licenziamento: esponi semplicemente lo stato delle cose, dicendo che vuoi andartene per motivi di salute, di famiglia, o perché hai necessità di trasferirti. Ovviamente, non mentire: potresti essere scoperto e passare guai a livello legale.

Quando hai completato la tua lettera, firmala e lascia uno spazio di firma anche per il datore di lavoro che riceverà la lettera: serve per dimostrare che il tuo datore di lavoro sapeva del tuo licenziamento in tempo utile in sede legale. Invia, infine, la tua lettera con raccomandata con ricevuta di ritorno, avendo cura di procurarti prima una copia per te, da conservare in caso di controlli.

Tipi di lettera

Ci sono diversi tipi di lettere di licenziamento. In generale, ti consigliamo di mantenere i buoni rapporti con i tuoi datori di lavoro, in modo da poter ottenere referenze utili, oppure di tornare al tuo posto di lavoro in un secondo momento se resta disponibile. La lettera può essere:

  • Immediata, cioè senza preavviso. Questo tipo di lettera è possibile solo in alcuni casi e non per i dipendenti pubblici;
  • Con richiesta di preavviso. Nella lettera, chiederai al tuo datore di lavoro quanti giorni di preavviso necessita per trovare qualcuno che ti sostituisca;
  • Con preavviso già deciso da entrambe le parti. In questo caso, dovrai aver già parlato con il tuo datore di lavoro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons