Loading...

Anticipazione TFR: quando si può chiedere e con che requisiti

anticipazione tfrL’anticipazione di parte del TFR non si può richiedere sempre: ecco quali sono i requisiti necessari e quando potrai pensare di richiedere parte del tuo TFR prima della scadenza del contratto di lavoro.

Requisiti minimi

Per richiedere l’anticipo del TFR, devi aver maturato almeno otto anni di servizio per la stessa azienda. In più, non potrai chiedere più del 70% del tuo TFR (si fa riferimento a quanto hai maturato in quel momento). Pensaci bene prima di chiedere l’anticipo: la procedura è possibile solo una volta per lavoratore.

Le limitazioni per l’anticipazione ci sono anche per l’impresa: l’azienda non può concedere l’anticipazione per più del 10% dei dipendenti che richiedono l’anticipo sul TFR, percentuale che scende al 4% per le aziende più piccole. In questo modo, il legislatore ha cercato di venire incontro alle esigenze delle piccole imprese, che possono avere problemi di liquidità anticipando il TFR.

Può richiedere l’anticipo del TFR anche chi ha aderito ai fondi pensione.

Quando si può chiedere

Il dipendente può chiedere un anticipo del TFR nei seguenti casi:

  • Per poter provvedere alle spese per l’acquisto della prima casa di proprietà;
  • Per motivi di salute, cioè per sostenere le spese mediche;
  • Per corsi di formazione;
  • In caso di assenza prolungata dal lavoro per la maternità.

Il dipendente può richiedere l’anticipo del TFR semplicemente consegnando documentazione al datore di lavoro: la documentazione deve attestare l’esigenza per cui stai chiedendo parte del tuo TFR. Un contratto firmato davanti al notaio è sufficiente, ad esempio, per motivare al tuo datore di lavoro l’anticipo per le spese sulla prima casa.

Non è detto che il datore di lavoro accetti la richiesta: questo perché la crisi economica morde e altre persone potrebbero aver richiesto l’anticipo nello stesso periodo, costringendo il datore di lavoro a rifiutare ulteriori operazioni dello stesso tipo.

In ogni caso, sappi che anche per l’anticipo del TFR c’è la relativa tassazione: questa è pari al 23% di quanto richiedi, togliendo quei redditi che già sono soggetti a imposta in busta paga.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons