Loading...

Come diventare Ambasciatore Italiano all’Estero

lavorare nelle ambasciateSe vuoi diventare Ambasciatore italiano all’estero, sappi che dovrai laurearti e passare il concorso pubblico di riferimento. Ecco tutti i passi da fare per partire con la tua carriera di Ambasciatore.

Cosa studiare

Per iniziare come Ambasciatore, dovrai fare un percorso di studi universitario di cinque anni. Potrai scegliere tra questi indirizzi di studio:

  • Giurisprudenza;
  • Economia e commercio;
  • Scienze politiche;
  • Relazioni Internazionali.

Concluso il percorso di studi, dovrai aspettare che arrivi il concorso pubblico dal Ministero degli Affari Esteri. Di solito, il bando compare ogni anno sul sito ufficiale.

Il concorso pubblico

Il concorso pubblico per diventare Ambasciatore prevede titoli ed esami, oltre a dei requisiti che vanno verificati quando fai domanda. Per partecipare al concorso pubblico, dovresti:

  • Essere cittadino italiano;
  • Non avere più di 32 anni;
  • Le caratteristiche fisiche per poter lavorare ovunque nel mondo;
  • La laurea, secondo i percorsi che ti abbiamo detto sopra.

A questo punto, sei pronto per partecipare al concorso. Per prepararti, dovrai studiare materie giuridiche, economiche e anche Storia moderna e contemporanea. Il concorso prevede diverse prove scritte (tra cui una in più per chi non ha alcuna specializzazione economica) e una prova orale.

Dopo il concorso

Sappi che, dopo il concorso, non sarai automaticamente un Ambasciatore: a quel livello si arriva dopo una lunga gavetta. Dopo aver ottenuto un ottimo punteggio al concorso, sarai Segretario di Legazione e potrai già lavorare in Ambasciate all’estero. Mentre lavori, dovrai formarti con i corsi messi a disposizione dal Ministero per andare avanti con la carriera.

Dopo aver conseguito il titolo di Segretario di Legazione (prima in prova e per quasi 11 anni di servizio) accederai al ruolo di Consigliere, poi di Ministro Plenipotenziario, infine potrai dichiararti Ambasciatore a tutti gli effetti. L’Ambasciatore è considerato dipendente pubblico: riceve un regolare stipendio e viene retribuito in base al livello di carriera conseguito all’interno della Pubblica Amministrazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons