Loading...

Come diventare Consulente Finanziario Indipendente

come diventare consulente finanziario indipendenteDopo aver visto quali studi devi fare per diventare consulente finanziario, ecco alcuni consigli per renderti indipendente dopo il Master post-laurea.

Come avviare lo studio

Per prima cosa, come consulente indipendente dovrai aprire la partita IVA e stabilire, in base a quanto fatturi, il regime contabile da seguire. Il consulente cerca tra le varie forme di investimento quella più conveniente per il cliente che gli chiede di investire direttamente, oppure che richiede uno specifico consiglio per poter portare avanti i suoi risparmi.

Il consulente sarà pagato non in base ai risultati ottenuti, ma in base al servizio proposto. Per regola, il consulente indipendente lo è su tutta la linea: nessuna banca o nessun promotore di servizi finanziari può venire a bussare alla porta del consulente per chiedergli di trovare clienti.

Il cliente potrebbe chiederti di:

  • Effettuare un confronto tariffe in base alla sua situazione economica;
  • Creare un piano di investimenti;
  • Verificare l’andamento di un investimento;
  • Gestire un investimento per conto suo.

In ogni caso, sarai pagato in base al servizio che svolgi. Il cliente potrebbe non accettare i tuoi consigli, ma dovrà pagarli. In caso di investimento, verrai pagato per il tempo che hai impiegato per le tue valutazioni sul mercato finanziario.

Investi, ma tutelati

Per esercitare la professione, sei obbligato a stipulare una polizza assicurativa che ti tuteli nel caso in cui il cliente ti facesse causa. Se consideri ottimo un investimento, ma la tua valutazione si rivela completamente sbagliata, il cliente può richiederti un risarcimento.

Con la polizza, sarà la tua compagnia assicurativa a gestire la cosa, mentre tu continui a occuparti del tuo lavoro. Questo non significa che sarai meno responsabile, ma almeno non vedrai i tuoi beni sequestrati per via di un cliente furioso. La polizza obbligatoria è stata stabilita per legge, proprio per consentire il corretto svolgimento dell’attività professionale.

In ogni caso, valuta la possibilità di aggiornarti e tieni sempre d’occhio i mercati: è il tuo lavoro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons