Loading...

Come diventare estetista certificata con diploma

come ottenere qualifica professionale estetistaNella società odierna, in cui l’aspetto estetico riveste un ruolo di massima importanza, quella dell’estetista è una figura professionale sempre più richiesta.

Benché importanti, una buona manualità, la passione per il mondo dell’estetica ed una predisposizione ai rapporti interpersonali non sono requisiti sufficienti per poter diventare estetista.

Coloro che intendono intraprendere questa professione, infatti, devono seguire un percorso formativo specifico, grazie al quale hanno modo di acquisire le conoscenze e le competenze che consentano loro di svolgere al meglio – un domani –  il proprio lavoro.

Ecco tutto quello che vi occorre sapere, se volete conseguire la qualifica professionale di estetista.

Qualifica professionale di estetista: ecco come ottenerla

Il conseguimento della qualifica professionale di estetista è subordinata al superamento di un apposito esame teorico-pratico (di cui parleremo – nel dettaglio – più avanti), volto a verificare che il candidato possieda le competenze necessarie per svolgere con professionalità l’attività di estetista.

Occorre precisare, però, che per poter accedere a tale esame è indispensabile avere alle spalle uno dei seguenti percorsi formativi, alternativi tra loro e tutti ugualmente validi.

Primo iter formativo

Il primo dei tre possibili percorsi di formazione per aspiranti estetisti prevede, innanzi tutto, la frequentazione di un corso biennale, aperto a tutti i maggiorenni che abbiano assolto l’obbligo scolastico.

Tale corso deve essere costituito da un minimo di 900 ore annue ed organizzato da un Ente Accreditato (ossia riconosciuto e autorizzato dalla Regione).

In linea generale, gli argomenti trattati nell’arco dei due anni sono i seguenti.

Durante le lezioni teoriche:

  • Anatomia psicosomatica nella pratica estetica
  • Cosmetologia e chimica cosmetologica
  • Dermatologia
  • Fisiologia e fisiopatologia
  • Elementi di fisica
  • Elementi di dietologia e nutrizione
  • Psicologia ed etica professionale
  • Diritto (con particolare riferimento a organizzazione aziendale e normativa del settore)

Durante le ore di laboratorio:

  • Tecniche di massaggio (viso, corpo, estetico, sportivo…)
  • Trattamenti viso e corpo
  • Trattamenti e metodi di epilazione e depilazione
  • Linfodrenaggio
  • Manicure e pedicure
  • Ricostruzione e decorazione unghie
  • Utilizzo delle apparecchiature elettroestetiche
  • Tipologie di trucco (trucco base, correttivo, da giorno, da sera, fotografico, televisivo e cinematografico, da sposa…)

Terminato questo corso biennale di formazione, per avere accesso al suddetto esame occorre frequentare un corso annuale di specializzazione (costituito da circa 600 ore), durante il quale vengono esplorati in maniera approfondita tutti gli aspetti della professione di estetista (da un punto di vista tecnico-professionale, giuridico, igienico-sanitario, psicologico e sociale, socio-culturale).

In alternativa, è necessario essere inseriti per un anno – anche con contratto di formazione – presso un’impresa di estetista.

Secondo iter formativo

Il secondo iter formativo che consente l’accesso all’esame abilitativo all’attività di estetista prevede, come primo step, lo svolgimento di un periodo di apprendistato presso un’impresa di estetista.

Quindi, occorre svolgere attività lavorativa qualificata presso uno studio medico specializzato o un’impresa di estetista, in qualità di dipendenti a tempo pieno.

Infine, è necessaria la frequentazione di uno specifico corso integrativo di formazione teorica, avente una durata di 300 ore.

Terzo iter formativo

Altrettanto valido ai fini dell’ammissione all’esame di abilitazione è il percorso formativo costituito da un periodo di almeno 3 anni di attività lavorativa qualificata presso un’impresa di estetista (in qualità di dipendente, collaboratore familiare, titolare di impresa non artigiana o socio), seguito dal corso integrativo di formazione teorica citato poco fa.

L’esame per il conseguimento della qualifica

Una volta ultimato uno dei percorsi formativi appena descritti, è possibile accedere all’esame teorico-pratico che consente di ottenere la qualifica professionale di estetista.

La prova teorica, che si compone di un test scritto ed un colloquio orale, è volto a verificare che il candidato possieda le conoscenze necessarie all’esercizio della professione di estetista.

Con la prova tecnico-pratica, che consiste nell’esecuzione pratica di un trattamento estetico estratto a sorte, vengono verificate le competenze tecniche dell’aspirante estetista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons