Loading...

Come diventare un investigatore privato

diventare-investigatorePer diventare investigatore privato, dal Dicembre 2010 è indispensabile avere conseguito una laurea in giurisprudenza o economia e un master in criminologia o scienze dell’investigazione.

Porto d’armi

Per quanto riguarda il porto d’armi, invece, questo viene rilasciato dalla Prefettura di zona dopo una regolare richiesta da parte del datore di lavoro.

Per poterlo ottenere, comunque bisogna essere un operatore attivo di un Agenzia Investigativa o lavorare per un Istituto di Vigilanza.

Qualità richieste

Ad ogni modo, per essere un buon investigatore bisogna avere un buon senso del dovere, avere una buona preparazione tecnica e fisica, una buona conoscenza informatica e linguistica. Oltre a questi requisiti ci sono anche il saper utilizzare bene una macchina fotografica e avere a disposizione mezzi di trasporto affidabili e potenti.

Tutte queste sono caratteristiche non esplicitamente richieste ma essenziali per la riuscita di una buona carriera.

Cosa fare

Per diventare investigatore privato bisogna inoltrare la propria richiesta alla prefettura di zona che, insieme alla questura, valuteranno la candidatura e decideranno se accettarla o respingerla.

Tra le valutazioni che saranno dalla vostra parte ci sono

  • Fedina penale pulita
  • Avere una partita Iva
  • Avere una sede indipendente non comunicante con altri uffici

Corsi di formazione e aggiornamento

Una cosa essenziale per poter diventare investigatori privati e, una volta diventati, per tenersi sempre aggiornati e migliorare continuamente nel tempo è senz’altro quella di tenere in considerazione i corsi di formazione prima e di aggiornamento poi.

Sono moltissimi, anche online, gli enti che propongono corsi di formazione e di aggiornamento come l’Associazione Italiana Investigatori Privati, consultabile al sito www.aiip.it oppure il gruppo Federpol, al sito www.federpol.it.

Sono da evitare le piccole agenzie o addirittura i corsi clandestini che in generale si rivelano essere delle totali delusioni o addirittura delle vere e proprie truffe. Si consiglia quindi, di seguire sempre i canali ufficiali presenti nel settorw da più tempo e a cui da sempre innumerevoli professionisti fanno riferimento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons