Loading...

Come diventare un tatuatore

TattooPer diventare un tatuatore la strada può essere molto lunga ma non per forza difficile. L’importante è che la passione sia forte e che la tecnica sia buona.

Ma andiamo a vedere insieme cosa serve per poter diventare tatuatore partendo da zero.
Innanzitutto tanta passione, perché il mondo dei tatuatori è un mondo molto competitivo e, per poter riuscire, la passione deve essere davvero forte ed è importante credere tanto in quello che si sta facendo.

Diploma

Un tatuatore non deve essere per forza un laureato, ma tra i primi requisiti per un tatuatore, ci deve essere il diploma, preferibilmente nel campo delle belle arti. Aver finito le scuole superiori e aver conseguito la maggiore età sono la base per poter iniziare questa attività.

Saper disegnare

Altro requisito di base per diventare tatuatori è che non basta una vista eccellente e una mano ferma, bisogna anche saper disegnare molto bene. Questa bravura deve essere coltivata ed allenata giorno dopo giorno, in maniera tale da andare migliorando con il tempo.

Apprendistato

Il passo successivo è quello dell’apprendistato. Chiedere ad un buon tatuatore, che abbia molta esperienza, di poter fare dell’apprendistato presso il suo studio aiuterà di molto a crescere artisticamente e tecnicamente. L’apprendistato inoltre permette di imparare molti trucchi del mestiere e di coltivare i primi contatti all’interno di questo ambiente.

L’apprendistato può durare da 1 fino a 5 anni ed in alcuni casi può essere gratuito, mentre in altri può avere costi talvolta anche elevati.

Corso di tatuaggi

Una volta imparata la tecnica, quello che è rimasto a questo punto è un corso di tatuaggi. Durante questo corso, alla fine del quale ci sarà un esame di stato, l’allievo apprende nozioni su prevenzione di malattie, igiene e questioni legali legate alla professione.

Licenza

Per ottenere la licenza, essenziale per poter tatuare in maniera del tutto legale nel proprio studio, c’è bisogno di un determinato numero di ore di apprendistato ma, soprattutto, il superamento di un esame di stato. Superato questo esame verrà rilasciato un certificato che abilità alla professione di tatuatore.

Il rinnovo della licenza, per legge, è richiesto con cadenza annuale e per ottenerlo, bisogna aver frequentato dei corsi di aggiornamento.

Attrezzatura

L’unica cosa che manca ora, oltre ad un locale gestito in proprio o condiviso con altri tatuatori, è l’attrezzatura.

  • Pistola per tatuaggi, la macchinetta vera e propria
  • Aghi monouso e sterili -da tenere sempre di scorta
  • Colori, in boccette monouso e, come per gli aghi, sterili
  • Materiale igienico per detergere e disinfettare, dato che la cosa più importante è la pulizia
  • Guanti, come il resto sterili, monouso e preferibilmente in lattice nero

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons