Loading...

Come scrivere un curriculum da manager

cosa scrivere nel curriculum managerSe siete in cerca di occupazione (che sia la prima oppure no) come manager, è fondamentale che curiate nei minimi dettagli il vostro curriculum vitae.

Vediamo insieme come deve essere strutturato questo curriculum, se volete avere buone possibilità di essere assunti.

Curriculum da manager: quali abilità mettere in evidenza?

Per essere dei bravi manager occorre possedere alcune importanti capacità, che costituiscono il cosiddetto spirito leader, essenziale al fine di una gestione rapida e proficua delle attività da svolgere e delle problematiche da risolvere.

Se siete in possesso di questi requisiti, innati o che avete sviluppato e migliorato con la pratica, è bene che all’interno del vostro curriculum lo specifichiate, perché questo vi aiuterà a dare al datore di lavoro una prima impressione positiva.

Ecco di quali abilità si tratta.

Pianificazione delle attività

Una delle principali responsabilità di un manager consiste nella pianificazione del lavoro.

Nel curriculum, dunque, ponete in evidenza l’attitudine ad organizzare il lavoro in maniera precisa ed efficace e a distribuire nel modo più proficuo possibile i vari compiti all’interno del team di collaboratori.

Decision making

Un buon manager deve essere in grado di prendere decisioni, anche quando la situazione risulta particolarmente difficile e decidere comporta rischi e possibilità di errore.

Specificate, all’interno del curriculum, la vostra capacità di tenere sempre ben presenti i risultati da raggiungere e di prendere decisioni unicamente in vista dell’ottenimento di tali risultati.

Problem solving

Un’altra abilità che deve emergere dal curriculum di un manager è quella della risolvere i problemi.

Il manager, infatti, deve saper affrontare i problemi che si presentano nel corso delle attività, rimanendo lucido, continuando a lavorare senza perdere il controllo e mantenendo un atteggiamento positivo e costruttivo.

Una volta esaminato il problema, il manager deve essere in grado di trovarvi una possibile soluzione e di fornire ai propri collaboratori consigli e strumenti per supportarlo in vista di questo scopo.

Comunicazione

Ponete in risalto all’interno del curriculum anche l’attitudine alla comunicazione e alle relazioni interpersonali, attitudine che non deve limitarsi alla comunicazione scritta, ma deve riguardare anche la sfera del dialogo e dell’ascolto.

Un buon manager deve essere in grado di comunicare in maniera efficace non solo con i componenti della propria squadra di lavoro, ma anche con manager di altre divisioni, con consulenti, clienti e fornitori.

Motivazione del team

Nella stesura del vostro curriculum vitae, infine, non dimenticate di specificare di essere abili nel motivare i collaboratori.

Benché sia il manager il principale responsabile del raggiungimento dei risultati, infatti, per ottenere lo scopo è fondamentale la collaborazione di un team affiatato e motivato. E sta proprio al manager il compito di mantenere sempre alta la motivazione dei propri collaboratori e a stimolarli ad agire come una vera e propria squadra.

Curriculum da manager: quali altri dati inserire?

Formazione e istruzione

Come in ogni curriculum vitae, occorre inserire informazioni riguardo alla propria formazione e istruzione.

E’ consigliabile che riassumiate il vostro percorso formativo partendo dalla scuola superiore.

Poi, specificate la facoltà universitaria che avete frequentato (quella più indicata per un aspirante manager è la facoltà di economia), nonché il nome dell’università in cui avete studiato e presso cui vi siete laureati.

Un errore che talvolta viene commesso è quello di non indicare il nome dell’università frequentata, nel caso non si tratti di una delle più prestigiose (come l’Università Bocconi di Milano o l’Università degli studi di Trento). Così facendo è come se ammetteste di aver avuto una formazione scadente e questo non contribuirà di certo alla vostra assunzione!

Precedenti esperienze lavorative

Se non siete in cerca di una prima occupazione, ma avete alle spalle precedenti esperienze lavorative, nel vostro curriculum dedicate a queste un’apposita sezione.

Indicate tutti i lavori da voi svolti, anche quelli non attinenti alla sfera del management, perché mostrerete di essere persone dotate di spirito di adattamento e voglia di fare.

Naturalmente, però, nel caso ne abbiate, ponete l’accento sulle vostre esperienze lavorative in ambito manageriale. Per ogni occupazione specificate il ruolo che avete ricoperto e il tipo di mansioni svolte.

Conoscenze linguistiche

In vista di un assunzione come manager, costituisce sicuramente titolo preferenziale la conoscenza di una o più lingue straniere.

Per ognuna delle lingue che conoscete, indicate se le vostre competenze si limitano al solo scritto o al solo parlato, oppure se si estendono a entrambi ed indicate qual è il vostro livello di padronanza di tale lingua (scolastico, buono, eccellente…).

Naturalmente, non dimenticate di specificare, eventualmente, certificazioni linguistiche ricevute, nonché esperienze di studio o di lavoro all’estero.

Conoscenze informatiche

La familiarità con le nuove tecnologie è un requisito sempre più importante per un manager.

Nel curriculum, quindi, indicate qual è il vostro livello di competenza in ambito informatico. Specificate, ad esempio, se siete in grado di utilizzare internet e la posta elettronica ed, eventualmente, con quali sistemi operativi e software di uso generale (come il pacchetto Office) sapete lavorare.

Se ne avete, inoltre, ricordate di mettere in evidenza, come nel caso delle lingue straniere, eventuali attestati ricevuti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons