Loading...

Come scrivere un Curriculum per entrare nella Vigilanza

curriculum per vigilanzaSe vuoi trovare lavoro come guardia del corpo, oppure semplicemente come addetto alla security, dovrai dimostrare di avere le competenze richieste dall’annuncio di lavoro, inviando il tuo curriculum. Ecco qualche consiglio utile per scriverlo.

Cosa inserire in curriculum

Per essere un addetto alla security, devi dimostrare di avere sia alcune caratteristiche fisiche, sia un certificato che attesti la frequenza di un corso di formazione obbligatorio e riconosciuto a livello regionale. Si tratta di requisiti che devono essere indicati in curriculum e allegati solo su richiesta. Ecco, nell’ordine, cosa dovrai scrivere:

  • I tuoi dati personali. Nome e cognome, indirizzo, numero di telefono, data di nascita.
  • I dati riferiti alla tua formazione scolastica. Diploma, votazione, indirizzo di studi e scuola che hai frequentato. Ricorda che, se hai una laurea, dovrai indicare prima l’ultimo titolo che hai ricevuto.
  • I dati sulla tua certificazione per addetto alla security. Dovrai scrivere l’ente che ha organizzato il corso, le ore e quando hai ricevuto il certificato (è tutto riportato sul certificato stesso, non ti puoi sbagliare).
  • Le esperienze precedenti. Inserisci le esperienze maturate nelle aziende dove hai lavorato, specificando il nome e cognome del datore di lavoro, quale era la tua mansione e la durata della collaborazione.
  • La conoscenza delle lingue e competenze interpersonali. Scrivi qui se sai una lingua straniera oltre l’italiano. Se non sai il livello di conoscenza della lingua in base agli standard europei, puoi scrivere se la tua conoscenza è: scolastica, buona oppure ottima. Infine, completa il curriculum con le tue competenze interpersonali (capacità di problem solving, se sei in grado di assumerti le tue responsabilità mantenendo il sangue freddo, ecc.).
  • Acconsenti al trattamento dei dati personali e firma.

Presentarsi al colloquio

Ricordati che al colloquio di lavoro dovrai fare una buona impressione: la base di partenza è sempre quanto hai scritto in curriculum. Metti in risalto delle situazioni in cui la tua esperienza ha permesso il corretto svolgimento di un evento, oppure valuta di richiedere una referenza a un ex datore di lavoro, che sappia rassicurare il tuo nuovo committente sui tuoi metodi di lavoro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons