Loading...

Come scrivere un curriculum per i Centri per l’impiego

Curriculum per Centri per l'ImpiegoLa disoccupazione in Italia sta assumendo le dimensioni della catastrofe sociale.

Quella totale sfiora il 13%, mentre quella giovanile supera abbondantemente il 40.

Per contrastarla, almeno ufficialmente, esistono i Centri per l’impiego, luoghi di incontro tra domanda e offerta. Ecco come redigere un curriculum adatto a queste strutture.

I numeri dei Centri per l’impiego

I Centri per l’impiego hanno la fama di essere degli enti inutili. Purtroppo le evidenze statistiche confermano questa credenza.

Ad oggi, queste strutture non riescono a svolgere la funzione per la quale sono stati creati. Non è un problema di mezzi, ma di organizzazione. Esistono 553 centri in tutta Italia, mentre i dipendenti sono addirittura 10.000.

Il lavoro non passa per i Centri dell’impiego. A fronte del 33% dei giovani laureati che si rivolge a questi enti per cercare un lavoro, solo il 3,1% delle assunzioni è dovuta a questa forma di intermediazione. Uno dei motivi di una tale efficace è lo stanziamento di risorse: troppo basse, circa dieci volte di meno rispetto al resto d’Europa.

Il 3,1% rappresenta comunque una quota significativa di assunzioni – in senso assoluto – dunque vale la pena provarci e inviare il curriculum. Ovviamente, va preparato anche il colloquio, visto che prima di accettare il Cv, il Centro interloquisce con il candidato.

Consigli per il curriculum

In generale, valgono i consigli che riguardano la semplice redazione del curriculum. Chiarezza nell’esposizione, ordine, idee manifeste, focus sulle competenze personali e così via. Inviare il cv ai Centri per l’impiego, però, richiede uno sforzo in più, dettato principalmete dalla natura di questi enti.

Non si tratta di rispondere a una offerta di lavoro, dunque l’atteggiamento dei centri è giocoforza vago. Il compito del candidato è quindi quello di indirizzare il lavoro del centro. Come? Facendo emergere dal curriculum un profilo professionale ben strutturato e, soprattutto, chiari obiettivi lavorativi.

Insomma, deve risultare chiaro non solo chi è il lavoratore, ma cosa vuole e a quale posto di lavoro punta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons