Loading...

Curriculum da neolaureato: come scriverne uno perfetto

scrivere curriculum neolaureatoPer un giovane neolaureato, che si affaccia per la prima volta (o quasi) sul mondo del lavoro, può essere dura, in sede di colloquio, competere con candidati più grandi di lui che, solitamente, hanno alle spalle una maggiore esperienza.

Al fine di colpire positivamente il potenziale datore di lavoro, quindi, il neolaureato deve fare in modo di portarne l’attenzione lontano dalla propria mancanza di esperienza. E a questo scopo è fondamentale preparare un curriculum scritto saggiamente, nel quale spiccano gli effettivi punti di forza del giovane.

Ecco alcuni utili consigli su come un neolaureato dovrebbe impostare il proprio curriculum vitae.

Neolaureati: cosa mettere nel curriculum?

Percorso formativo

Partendo dal titolo di studio più recente fino ad arrivare al diploma di scuola media superiore, descrivete in maniera schematica, ma senza omettere dati importanti, il vostro percorso formativo.

Indicate se avete preso parte a master universitari di I o II livello, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione o corsi di perfezionamento, precisando quali sono state le materie e i temi oggetto di studi, ricerche e approfondimenti.

A proposito della laurea, riportate, innanzi tutto, i nomi dell’università, della facoltà e del corso di laurea frequentati. Indicate, quindi, il titolo della tesi che avete preparato, l’anno in cui vi siete laureati ed il voto ottenuto. Specialmente se si è trattato di un docente particolarmente conosciuto e rinomato, può essere utile precisare anche il nome del relatore.

Per finire, indicate il nome e il tipo di istituto superiore frequentato ed il voto ottenuto all’esame di maturità.

Esperienze lavorative

Se avete svolto in passato (o state attualmente svolgendo) una qualche attività lavorativa, è importante che nel curriculum venga precisato.

Partendo, anche in questo caso, dal più recente, indicate per ciascun impiego l’arco di tempo in cui siete stati occupati ed il lavoro svolto.

Quello che conta non è che vengano riportati soltanto lavori particolarmente qualificati o aventi a che fare con il proprio corso di studi. Al contrario, indicando di aver accettato di svolgere anche lavori non proprio gratificanti, dimostrerete di essere persone dotate di voglia di fare e spirito di adattamento.

La cosa più importante, comunque, è che siate onesti e che le informazioni riportate corrispondano ai lavori realmente svolti.

Interessi personali

Facendo attenzione a non essere prolissi, riportate quelli che sono i vostri hobby e le vostre passioni, insomma quegli interessi che esulano dall’ambito lavorativo (dal teatro alla musica, dal cinema alle arti creative e manuali, dalla scrittura alle attività sportive…).

Citate anche, eventualmente, premi o altri riconoscimenti ottenuti in una delle attività svolte.

Entusiasmo e disponibilità

Non dimenticate di comunicare, già nel vostro curriculum vitae, di essere pieni di entusiasmo e desiderosi di intraprendere l’occupazione per la quale vi state candidando.

E’ consigliabile, inoltre, che precisiate di essere disposti ad accettare orari di lavoro flessibili, nonché trasferte e corsi di aggiornamento.

Competenze informatiche

Indicate, innanzi tutto, i sistemi operativi che conoscete e con i quali sapete lavorare. Quindi, stilate un breve elenco dei principali programmi che siete in grado di usare, con particolare riferimento a quelli che possono essere utili nell’impiego per cui vi candidate.

Se ne avete, citate le certificazioni informatiche ottenute.

Conoscenze linguistiche

Per finire, riportate alcune informazioni riguardo alla vostra conoscenza delle lingue straniere.

Partendo da quella con cui avete più dimestichezza, per ciascuna lingua indicate il vostro grado di conoscenza a livello di ascolto, interazione, lettura, produzione orale e produzione scritta, nonché eventuali attestati riconosciuti a livello internazionale.

Anche in questo caso è fondamentale che siate più che mai onesti, con voi stessi e con chi dovrebbe assumervi. Non sarà difficile, infatti, per il selezionatore, verificare le vostre effettive conoscenze linguistiche e capire, eventualmente, che ciò che avete scritto nel curriculum non corrisponde a verità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons