Loading...

Curriculum da poker dealer: una guida

professione poker dealerNel gioco del poker, e soprattutto in alcune tipologie di poker, come il Texas Hold’Em, il dealer è una delle figure più importanti presenti al tavolo.

Si tratta, infatti, di colui che affianca il commissario di tavolo e che si occupa di amministrare il mazzo di carte e di garantire il corretto svolgimento del gioco.

In altre parole, i compiti del poker dealer sono gli stessi che nei giochi d’azzardo tradizionali vengono svolti dal croupier.

Considerato il crescente successo che il poker sta riscuotendo negli ultimi anni, molti appassionati di questo gioco vedono nel diventare poker dealer una possibile soluzione al proprio futuro lavorativo.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche ideali del curriculum di un poker dealer e, una volta messo per iscritto, dove spedire il curriculum.

Il curriculum vitae dell’aspirante poker dealer

Scuole e corsi di formazione

Per avere reali possibilità di diventare un poker dealer professionista è fortemente consigliabile frequentare un corso che permetta non solo di consolidare, ed eventualmente approfondire, le proprie conoscenze in materia di poker, ma anche di ricevere un documento che attesti tali conoscenze e che, di conseguenza, valorizzi il curriculum dell’aspirante dealer.

Nel nostro Paese, almeno per il momento, non esistono corsi specifici per diventare poker dealer. Tuttavia, possono essere considerati dei validi sostituti quei corsi indirizzati ai croupier ed organizzati da centri prestigiosi come la FIGP (Federazione Italiana Gioco Poker), il Centro di formazione per Croupier, la Croupier Course International e il Circolo Matuzia per la formazione professionale dei Croupier. In tutti e quattro i casi le informazioni relative ai corsi sono reperibili sui siti internet ufficiali dei rispettivi centri.

Durante tali corsi vengono tenute sia lezioni teoriche di calcolo matematico, di lingua inglese e di tecniche e terminologia dei giochi d’azzardo, sia lezioni pratiche in cui vengono insegnate abilità manuali indispensabili se si vuole diventare poker dealer professionisti.

E’ bene precisare che i costi di questi corsi sono vari ma, in linea generale, vanno da un minimo di 600 ad un massimo di 2000 euro circa.

Una volta scelto il corso, però, non è detto che il candidato riuscirà ad accedervi, sia perché solitamente si tratta di classi a numero chiuso, sia perché spesso il corso è preceduto da un colloquio conoscitivo volto a verificare che il candidato sia potenzialmente adatto a diventare un poker dealer (o un croupier) professionista, sia in termini di attitudini e abilità, sia dal punto di vista di personalità e carattere.

E’ importante, infatti, non solo che il dealer abbia una grande velocità manuale e buone doti di calcolo, ma anche che, dovendo stare a stretto contatto con i clienti, non sempre educati e tranquilli, sia predisposto alla cordialità e alla pazienza.

Altri dati da inserire nella stesura del curriculum

Poiché la professione di poker dealer richiede di lavorare molte ore consecutive e spesso anche di notte, è consigliabile per il candidato specificare nel proprio curriculum di essere disposto a ricoprire questo genere di turni, di avere un’ampia flessibilità oraria e di essere in grado di mantenere alta la concentrazione molto a lungo.

Se l’aspirante dealer è un persona di bella presenza, curata e senza tatuaggi o piercing a vista è utile precisarlo nel curriculum, perché per ricoprire il ruolo di dealer vengono ricercate persone il più possibile in ordine ed eleganti.

Dal momento che il poker dealer, come accennato poco fa, per la posizione che occupa e i compiti che svolge si trova sempre a contatto con i clienti, è consigliabile specificare nel curriculum una grande predisposizione ai rapporti interpersonali e un temperamento calmo anche nei confronti di persone arroganti, maleducate o disoneste.

Altre informazioni che valorizzano il curriculum vitae dell’aspirante poker dealer sono l’avere la fedina penale pulita e il non aver subito licenziamenti per motivi disciplinari.

Dove inviare il curriculum vitae?

Ad oggi, sono solo quattro i casinò statali presenti sul territorio italiano e, più precisamente, si tratta dei casinò di Sant Vincent, Venezia, Sanremo e Campione d’Italia. Se volete avere maggiori possibilità di assunzione, però, è fortemente sconsigliato inviare la propria candidatura esclusivamente ad essi.

Spesso, infatti, risulta (relativamente) più semplice e probabile trovare lavoro presso Società private, nei casinò presenti a bordo delle navi da crociera e nei casinò esteri (soprattutto di quei Paesi, come Inghilterra, Svizzera o Australia, in cui il gioco d’azzardo è particolarmente diffuso).

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons