Loading...

Lavorare alle Canarie: consigli per trasferirsi definitivamente

lavorare alle canarieSe vuoi trasferirti definitivamente in questo paradiso spagnolo, ti consigliamo di approfondire le lingue e di prepararti un curriculum sia in inglese che in spagnolo.

Il periodo migliore per fare un sopralluogo e per iniziare a lavorare è in estate, quando i turisti affollano le spiagge. Ecco altri consigli utili per il grande passo.

Scegli la destinazione giusta

Inizia a farti un giro, per vedere come si lavora alle Canarie: troverai maggiori opportunità di lavoro a Tenerife e a Gran Canaria, che sono le isole più grandi e più popolate. Questo non significa che devi rinunciare alle altre isole, ma semplicemente qui le offerte di lavoro sono di più.

Parti dal basso

Come in un qualsiasi Paese straniero, dovrai adattarti prima di trovare effettivamente un lavoro che corrisponde ai tuoi studi. Se sai lo spagnolo e l’inglese avrai già due assi nella manica e potrai cercare lavori leggermente più qualificati.

Inizia a cercare lavoro tra i siti di annunci economici: già siti italiani di ricerca come Jobrapido (oppure Infojobs), permettono di visualizzare le maggiori offerte per le isole Canarie. Una volta scelto l’annuncio, il sito ti porterà alla fonte per presentare la tua candidatura.

Ti consigliamo anche di passare dalle agenzie come Manpower: anche dal sito si possono vedere le maggiori offerte di lavoro. Indispensabile, anche in questo caso, il sito dell’Eures. Ricorda di usare curriculum con foto (la bella presenza è un requisito indispensabile).

L’alloggio

Anche alle Canarie puoi trovare sia annunci per affitti, sia per acquistare casa. Per i primi tempi, puoi cercare offerte di lavoro che includano vitto e alloggio, anche se con un pagamento minore. Successivamente, potrai pensare di prendere un piccolo appartamento in affitto.

Alle Canarie trovi soluzioni per tutte le esigenze: dai piccoli alloggi per le vacanze alle grandi ville dei ricchi. Ricorda di chiedere il NIE (ovvero il numero di identificazione per stranieri). Basta recarsi al commissariato e presentare:

  • Documenti di riconoscimento con passaporto;
  • Il certificato rilasciato dal Comune dell’isola dove ti trovi;
  • Il contratto firmato per affitto o acquisto casa.

Una volta entrato nelle Canarie, riceverai un primo NIE bianco, che vale come permesso di soggiorno per tre mesi, poi dovrai chiedere il NIE verde (sempre al commissariato). I costi degli alloggi, se sai cercare, sono simili a quelli italiani: un monolocale può arrivare a costare 65.000 Euro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons