Loading...

Lavorare in Argentina: come trovare lavoro e trasferirsi

lavorare in argentinaLavorare in Argentina non è facile: le pratiche per il visto si devono fare già in Italia, presso l’Ambasciata Argentina e anche trovare lavoro non è scontato. Ecco qualche consiglio utile per trovare lavoro e trasferirsi.

Settori più richiesti

L’Argentina sta seguendo un po’ le regole internazionali per quanto riguarda l’immigrazione: potrai restare nel Paese solo se hai un lavoro per mantenerti, preferibilmente un lavoro che gli argentini non sanno fare.

La crisi economica, che in Argentina dura da più di vent’anni, non offre molti margini per gli stranieri: sicuramente, tutti i settori che prevedono una qualifica professionale molto elevata e riconosciuta all’estero aumentano le possibilità di trovare lavoro.

Esperti di finanza, medici, ingegneri e manager potrebbero trovare terreno fertile in Argentina, ma oltre alla qualifica dovranno sapere benissimo la lingua spagnola e portare con sé documenti in lingua. Se vuoi cercare lavoro, parti già dall’Italia: ci sono tantissimi siti (come Empleo e Zonajobs) in spagnolo, che puoi usare per candidarti.

La questione visti

Le leggi qui sono molto stringenti. Prima di tutto, dvorai recarti all’Ambasciata Argentina in Italia e portare con te i seguenti documenti:

  • Documenti di riconoscimento e tessera sanitaria;
  • Certificato di nascita completo (tradotto in spagnolo);
  • Passaporto valido da almeno sei mesi;
  • Certificato di assenza di carichi pendenti (tradotto in spagnolo);
  • Tre foto tessere;
  • Contratto di lavoro con l’azienda argentina.

A questo punto, otterrai un visto valido fino alla scadenza del contratto di lavoro e rinnovabile direttamente in Argentina, una volta ottenuto un nuovo lavoro. Anche chi è in pensione può trasferirsi in Argentina, ma deve chiedere un altro tipo di visto (l’Ambasciata dovrà verificare che la pensione sia sufficiente a vivere in questo Paese).

Senza visto, puoi stare in Argentina per tre mesi, semplicemente con il passaporto valido. Gli studenti stranieri possono venire in Argentina semplicemente chiedendo alla propria università se ci sono progetti di studio (tipo Erasmus). In questo caso, il visto non ti serve.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons