Loading...

Le patenti più utili per lavorare e per il CV

Patenti e mestieriOgni professione ha il suo strumento. Alcuni necessitano del martello, altri del pc, altri ancora dell’esclusivo utilizzo delle braccia.

Altre professioni, poi, si basano sul possesso di un piccolo documento plastificato: le patenti. Ecco quali sono più utili, quali porte “professionali” possono aprire e come si classificano.

Patenti, dalla A alla D

A differenza di quanto il senso comune potrebbe portare a pensare, l’associazione tra una tipologia di patente e le lettere non segue un ordine crescente di importanza o di difficoltà.

Semplicemente, si tratta di un’associazione arbitraria. Ad ogni modo, ad ogni “lettera” corrisponde un tipo di veicolo che sarà possibile, una volta conseguita la patente, guidare.

La classe delle patenti A è quella riservata ai ciclomotori. Si va dai motocicli di cilindrata 125 (A1), passando per i motocicli di potenza superiore (A2 e A3). La patente A1 può essere conseguita a 16 anni, ma può anche essere presa a 18 anni insieme alla patente B. L’età minima per la A2 è 21 anni, mentre 24 è quella per la A3.

Le patenti utili per il lavoro

Se le patenti A sono comunque utili, la maggior parte dei mestieri “particolari” impone il possesso delle patenti B, C, D. La patente B è quella relativa agli autoveicoli. Molte professioni richiedono ruoli di rappresentanza, per i quali è necessario guidare l’auto aziendale.

Le patenti della classe C sono molto importanti perché abilitano alla guida dei mezzi pesanti con funzionalità di trasporto merci o di operatività. Dunque: ruspe, trivelle ma anche furgoncini. Non valgono per gli autobus, qualsiasi sia loro capienza. Il peso non deve superare le 3 tonnellate e mezzo.

Nella fattispecie la C permette la guida di veicoli che trasportino “cose” e la C1 la guida di macchine operatrici. Possono essere acquisite entrambi una volta aver compiuto i 21 anni.

La classe delle patenti D è invece funzionale al mestiere di autista. Permettono, infatti, la guida di veicoli che trasportino non solo cose, ma anche persone.

La patente D permette la guida di veicoli che trasportino un numero imprecisato di persone.

La patente D1 permette la guida di veicoli che trasportino un numero di persone inferiore a 17.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Curriculumvitaeeuropeo.net è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons